d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.

Farmacia Savonuzzi

/ salute / Colesterolo alto e intestino: qual’è il legame?

Colesterolo alto e intestino: qual’è il legame?

Molti soggetti, superata la soglia dei 40 anni e talvolta anche prima, soffrono di colesterolo alto, pur essendo in normopeso.

Potrebbe trattarsi di una predisposizione genetica: l’#ipercolesterolemia familiare e la #dislipidemia familiare in senso generale tendono, infatti, a presentarsi spesso anche da giovani ed è per questo che il consiglio è di seguire una dieta sana ed equilibrata, povera di grassi di origine animale e di oli vegetali saturi, oltre a una regolare attività fisica.

Secondo recenti studi, infatti, un consumo eccessivo di zuccheri aumenta le probabilità di infiammazioni della parete intestinale, nutrendo il fungo, denominato #Candida #albicans, la cui presenza può provocare un danno a livello della parete dell’intestino che, indebolita, consente così il passaggio di sostanze “nemiche” nel flusso sanguigno, con un aumento dei livelli di colesterolo.

Cosa fare per ritrovare e mantenere il proprio benessere?
In primis, rivedere la dieta: stop a cereali raffinati, glutine (che favorisce l’infiammazione), insaccati e zuccheri.
Un prezioso rimedio, che non tutti conoscono, è il riso rosso fermentato. La #Monacolina K, contenuta in questo particolare tipo di riso, è una validissima molecola che aiuta a ritrovare il giusto equilibrio.
Continua a eseguire, periodicamente, le analisi del sangue e tieni monitorati i livelli di colesterolo in #farmaciasavonuzzi

Eseguiamo
Colesterolo totale
Pannello lipidico completo.